Blog

la_semente_sponsor_tedxassisi
26
Ott

Linked by Retro-Innovation: La Semente Is a Sponsor of TEDxAssisi

Autistic children receive an appropriate support during their schooling, but when they become adults they are totally dependent on their families, and they risk the exclusion from the world of work. La Semente fills this void, by involving them in different training activities oriented to work; in this way autistic people can be perceived as a resource from farms, accomodation facilities and enterprises.
Read this interview to find out more.

Describe briefly your activity.

La Semente is a semi-residential day-care center based in Umbria where young autistic adults are trained to work, but also a social farm where they can put in practice what they learn, and a rural district that creates partnerships with citizenship and enterprises nearby in order to have a stronger impact on the territory.

Who can turn to La Semente?

The services offered by our day-care center are focused on autism. The subjects who can ask to join our team are: volunteers, students looking for a work experience, graduates in the social or sanitary field looking for an internship, but also people with a criminal record allowed to perform community work as a substitution of criminal justice sentences.
Everybody can be a client of our social farm: many families already buy our vegetables, eggs, pulses and honey through purchasing groups. We are happy to host school classes for educational visits and soon we will open our farm holiday for tourists from all over the world.

Describe a typical day of an autistic guest of La Semente.

Autistic boys and girls arrive to La Semente everyday from Monday to Saturday at 9 am and leave at 5 pm. We go and pick them up by bus. After a settling period, they start their training at about 10 am. The activities include: simulations of paperwork, food service, and hotel housekeeping, laboratories of paper, pottery and horticulture. During their breaks they can chill out, spend their time into the music room and/or the gym, or devote themselves to art. At 1 pm we have lunch all together in a big common space; it is a moment of pleasant socialization.

How are autistic people perceived into the world of work?

Farms are our reference point: we must admit that they are very inclusive and welcoming with autistic people. It seems that the old agricultural values, such as sharing and support to diversity, are still alive nowadays.

What can be done to promote their professional (and social) inclusion?

Autistic people are a resource, we must fight against cultural prejudice and simply spread this idea. Enterprises that deal with Corporate Social Responsability are very wise, because their inclusive attitudes can improve their reputation.

Did you already know TED or TEDx? What prompted you to support TEDxAssisi?

Yes, of course we do. We decided to support TEDxAssisi because we firmly believe that to spread worthy ideas can really change the world, that is exactly what TED and TEDx events try to do.

Simplicity is the main theme of TEDxAssisi. Is it also part of your job?

Yes it is. Through social agriculture we get back to simplicity in order to innovate and improve our work: we call it retro-innovation.

Are there any people who inspire your work?

Some people are life-inspiring: St. Francis is a great example who belongs to the western culture, while Sri Nisargadatta Maharaj belongs to the oriental one. We must be opened to cultural contaminations.

To get further information about La Semente go to www.lasemente.it or follow La Semente on Facebook.

I bambini autistici ricevono un adeguato supporto durante la formazione scolastica, ma una volta diventati adulti sono completamente a carico delle loro famiglie, rischiando di restare esclusi dal mondo del lavoro. La Semente riempie questo vuoto, coivolgendoli in varie attività di formazione orientate al lavoro; in questo modo gli autistici possono diventare una risorsa per aziende agricole, strutture ricettive e imprese.
Leggi l’intervista per saperne di più.

Descrivi brevemente la tua attività.

La Semente è un centro diurno semiresidenziale che si trova in Umbria, dove vengono assistiti ragazzi autistici in chiave riabilitativa mediante il trasferimento di abilità per un avviamento al lavoro; una fattoria sociale, ovvero un’impresa agricola che affianca alle tradizionali attività del mondo rurale inserimenti lavorativi reali; un Distretto Rurale di Economia Solidale dove, in collaborazione con la cittadinanza e le imprese geograficamente vicine, si sperimenta un approccio sistemico al territorio.

Chi può rivolgersi a La Semente?

La Semente in chiave sanitaria si rivolge specificamente all’autismo, mentre sotto il profilo sociale sono molte le esperienze possibili per gli utenti: volontariato, stage per studenti di vari livelli, tirocini per specializzandi in discipline socio/sanitarie e lavori socialmente utili in alternativa alla pena per persone che hanno ricevuto sanzioni penali/amministrative.
Da un punto di vista commerciale tutti possono diventare clienti della Fattoria Sociale; abbiamo molte famiglie che aderiscono al gruppo di acquisto solidale (verdura, legumi, uova, miele), diverse scolaresche vengono in visita didattica e molto presto apriremo l’agriturismo nel quale potremo ospitare turisti da tutto il mondo.

Descrivi una giornata tipo dei ragazzi ospitati da La Semente.

I ragazzi arrivano ogni giorno, dal lunedì al sabato, alle 9 per rientrare a casa alle 17. Gli spostamenti necessari sono resi possibili da due pulmini, uno per la zona del perugino e l’altro per il folignate. Dopo una prima fase di ambientamento in struttura, alle 10 iniziano con le attività previste per l’avviamento al lavoro: laboratorio di ufficio, di cucina/sala, di riassetto camera, della carta, della ceramica e dell’orticoltura. Queste attività sono intervallate da momenti soft in spazi strutturati in forma minore: sala musica, gioco/free time, palestra e arte. Molto importante per una piacevole socializzazione è il momento del pranzo che avviene alle 13 in un ampio spazio comune.

Come sono percepiti i ragazzi autistici nel mondo del lavoro?

C’è da ammettere che il mondo delle aziende agricole, il nostro universo di riferimento, risulta davvero molto aperto e inclusivo. Sembra che i valori della cultura contadina del passato, dove la condivisione ed il sostegno alla diversità non mancavano affatto, siano giunti intatti sino ai nostri tempi.

Cosa si può fare per favorire la loro integrazione nel lavoro e nella
società?

Si deve capire culturalmente che rappresentano una risorsa. Un’azienda inclusiva, attraverso la Corporate Social Responsability, può davvero ottenere performance migliori grazie alle leve reputazionali.

Conoscevi già TED o TEDx? Cosa ti ha spinto a supportare TEDxAssisi?

Ovviamente si. Ci ha spinto la convinzione che le idee e la loro divulgazione siano fattori in grado di cambiare il mondo.

La semplicità è il tema portante di TEDxAssisi. Fa parte anche del
tuo lavoro?

Assolutamente si, in agricoltura sociale si parla spesso di retroinnovazione.

Quali persone ispirano il tuo lavoro?

Ci sono persone in grado di ispirare un’intera vita. San Francesco è un grande esempio del mondo occidentale, così come Sri Nisargadatta Maharaj lo è nella cultura orientale. Bisogna sempre essere aperti alle contaminazioni.

Per saperne di più su La Semente visita il sito www.lasemente.it oppure segui La Semente su Facebook.

Leave a Reply