Sharing – Cristina Rigutto

05 Nov 2015
14:45

Sharing – Cristina Rigutto

The Economist in the Ivory Tower

I have a different approach to science communication because I studied economics.
Simplicity in communication is not just a matter of language but it also concerns the simplicity of the person.
I’ve tried to explain to the scientists I have met that the transmission of information is not enough, they must also transmit who they are and what they love. Transmitting the passion they have for their work is every bit as important as sharing the results of their research: sharing the steps they took to move forward, their failures, their frustrations, and the joys of success are as important as the final results.
Only by sharing these steps they can explain what the research really consists of and as a result people can better understand the scientific process, they can accept the trial and error of it, they can accept that it takes time to get results and they can better deal with uncertainty of science.


L’economista nella torre d’avorio

Ho avuto una formazione economista, cosa che mi ha spinto ad avere un approccio diverso alla comunicazione scientifica. Per me la semplicità nella comunicazione non sta solo nella semplificazione del linguaggio, ma abbraccia anche la semplicità della persona nella sua interezza.
Ho cercato di far capire agli scienziati che ho incontrato che non basta trasmettere le informazioni, bisogna trasmettere anche ciò che si è, ciò che si ama. È importante trasmettere la passione per il proprio lavoro e condividere ciò che succede mentre si fa ricerca, condividere passi in avanti e fallimenti, gioie e frustrazioni, oltre al risultato finale di una ricerca. Solo condividendo un percorso si riesce a far capire cos’è la ricerca, a far sì che le persone ne accettino l’incertezza e soprattutto a creare connessioni tra il ricercatore e il pubblico che ne facilitino la condivisione; questo aiuta il cittadino non tanto a diventare un sapiente sull’argomento, ma a capire applicazioni e implicazioni dei diversi studi di ricerca, cioè come questi potrebbero cambiare in meglio o in peggio la sua vita.